Per informazioni e appuntamenti chiamare dal lunedi al venerdi dalle ore 9.00 alle ore 17.00 ed il sabato dalle ore 9.00 alle 12.00

sabato 23 maggio 2015

Al Castello unica data italiana per la Brigata di Armonizzazione Urbana e Umana

Bizzarre macchine costruite con materiali di recupero prendono vita e cominciano a suonare nelle mani degli abili percussionisti della Brigata di Armonizzazione Urbana e Umana. Il B.A.U.U, giusto per abbreviare, nasce nel 2008 ed è prodotto dal Theatre en vol, che porterà il suggestivo spettacolo (riallestito con il centro Laber diretto da Paolo Fresu) al Castello di Monteruzzo sabato 23 maggio 2015 alle 18,30, in collaborazione con l’associazione Il Cavedio e Decervellati Teatro. Si tratta dell’unica data italiana per la compagnia, che partirà poi alla volta di San Pietroburgo per partecipare all’International Street Theatre Festival Elagin Park, in scena dal 29 al 31 maggio.
«Si tratta quindi di un’occasione più unica che rara per scoprire e seguire un significativo racconto di alienazione che ha per protagonisti un impiegato, un’operaia, una cuoca e una contadina, i quali lavorano meccanicamente in una società di un futuro molto attuale – spiegano gli organizzatori -. I suoni generati dai loro strumenti sono in grado di produrre armonia, ma immersi nella solitudine del loro individualismo e fagocitati dall’alienante ritmo di lavoro, non se ne rendono conto. Tutto quello che producono è quindi “rumore per niente” fino a che, stremati, non si distaccano dal ruolo imposto per cercare una nuova ragion d’essere. Dopo un primo momento di smarrimento ritrovano una memoria primordiale che li riconduce a una condizione umana e cosciente».

Rimani informato